Qual è il futuro degli smartphone? Scopri le nuove tecnologie e il miglior smartphone in promozione esclusiva

Scritto il 2 Maggio 2023

|

7 minuti di lettura

I telefoni cellulari si sono trasformati da semplici dispositivi che ci aiutavano a rimanere in contatto tramite chiamate vocali a mini computer portatili in grado di effettuare videochiamate e di eseguire diverse applicazioni, senza le quali è oggi difficile immaginare di vivere. Alcuni telefoni sono ora così potenti da poter essere utilizzati con un monitor come sistema operativo, e nel futuro della telefonia si intravede sempre più integrazione tecnologica con i sistemi domotici, con le auto e perfino con i vestiti e gli accessori, grazie all’evoluzione di tecnologie sempre più wearable. Vivremo in ecosistemi digitali complessi e integrati, nei quali ci potremo muovere e svolgere molteplici attività coordinate grazie all’utilizzo di un solo dispositivo. Vediamo le novità tecnologiche in arrivo nel mondo della telefonia e scopriamo una grande promozione smartphone presso i negozi TIM OttimoPiano, a Milano. 

Smartphone: le tecnologie in arrivo 

Oggi i telefoni sono in grado di offrire velocità e funzionalità davvero impressionanti e hanno fatto passi da gigante rispetto alla tecnologia iniziale. Con milioni di applicazioni negli App Store di Google Play e Apple, gli utenti possono disporre di dispositivi altamente personalizzati che si adattano alla loro vita, al loro lavoro, ai loro hobby e migliorano la quotidianità, divenendo sempre più indispensabili anche per accedere ai servizi, compresi quelli della pubblica amministrazione. Ma cosa dobbiamo aspettarci per il futuro? 

  1. Display a cristalli fotonici

Sebbene la maggior parte degli schermi degli smartphone attuali sia in grado di visualizzare un’ampia gamma di colori, la maggior parte di essi non si adatta molto bene alle diverse condizioni di luce. La ricerca punta ora sui cristalli fotonici come risposta a questa limitazione. Invece di emettere una luce intensa come i display LCD o OLED, un display a cristalli fotonici presenta nanostrutture che si adattano e si modificano in base alla quantità di luce ambientale. Sebbene lo schermo fotonico richieda una fonte di luce esterna per essere visibile, questa potrebbe essere facilmente integrata nel corpo del telefono, proprio come avviene negli e-reader come il Kindle Paperwhite. Per dare un’idea di quanto questa tecnologia sia interessante per il mercato, basti pensare che Apple e Google hanno fatto grandi investimenti nella fotonica. È probabile che inizieremo a vedere questi display negli smartphone nei prossimi anni.

  1.  Batterie nano-tecnologiche

Il futuro delle batterie sembra andare in due direzioni: le batterie al grafene, che vedremo tra poco, e quelle a nano-tecnologia a molecole peptidiche. Quest’ultima si sta sviluppando a partire da una ricerca condotta per il trattamento del morbo di Alzheimer. Gli scienziati hanno scoperto che le molecole peptidiche, responsabili della malattia, hanno una capacità incredibilmente elevata di caricarsi elettricamente. Un’azienda israeliana ha così prodotto la batteria a molecole peptidiche StoreDot, che ha già ricevuto ingenti investimenti da Samsung per sviluppare il progetto.

  1.  Pulsanti liquidi

Siamo ormai abituati al touchscreen e consideriamo le tastiere un ricordo del passato, ma la situazione sembrerebbe destinata a cambiare. Nuovi prototipi di tastiera utilizzano una speciale tecnologia microfluidica che spinge piccole quantità di liquido in tasche invisibili che si appoggiano sul pad di digitazione di uno smartphone. Quando l’utente solleva la tastiera touchscreen, le tasche si riempiono istantaneamente di liquido, con l’effetto di sollevare fisicamente i tasti rendendo la tastiera molto più precisa ed ergonomica. La tecnologia è già stata incorporata in una nuova custodia Phorm per iPad Mini.

  1. Grafene

Sottile, leggero, flessibile, trasparente e oltre 200 volte più resistente dell’acciaio, il grafene sembra essere il materiale del futuro della telefonia. È anche uno dei migliori materiali per la conduzione dell’elettricità, il che lo rende ideale per l’uso nei dispositivi elettronici. L’incorporazione del grafene negli smartphone potrebbe consentire di realizzare progetti ultrasottili, trasparenti, flessibili e praticamente indistruttibili. Sono già in commercio alcuni smartphone che montano batterie al grafene, molto più veloci da ricaricare.  

  1. Assenza di schede SIM

I produttori sono impegnati da tempo nel cercare di ridurre le dimensioni delle schede SIM, Ma Apple e Samsung stanno facendo passi avanti per superare la SIM fisica, sostituendola con una versione elettronica o affiancandola. Grazie a una SIM programmabile integrata nel telefono, si potrà essenzialmente passare da un fornitore di rete all’altro senza dover richiedere una nuova scheda SIM. Questo dovrebbe essere molto utile per chi viaggia o vive all’estero e vuole ottenere un numero locale. Gli utenti Samsung e APPLE possono avere sullo stesso smartphone una sim fisica e una E-SIM sia come privati che come business. Noi di Ottimo Piano siamo a disposizione per effettuare un cambio SIM presso uno dei negozi.

  1. Interazione vocale impeccabile

L’interazione vocale esiste già da un po’ di tempo e i miglioramenti progressivi nel corso degli anni hanno portato allo sviluppo di assistenti personali virtuali. Ma gli algoritmi utilizzati nelle applicazioni progrediscono molto velocemente e gli sviluppatori puntano a produrre intelligenze artificiali vocali capaci di integrarsi pienamente in ogni aspetto della nostra quotidianità, assistendoci in ogni attività. 

  1. Applicazioni mediche innovative

Di recente, alcuni scienziati hanno sviluppato un’applicazione chiamata Athelas che utilizza una lente per tracciare la malaria e le cellule cancerose mentre si muovono nel sangue di un paziente. Questa innovazione ha spinto gli scienziati a cercare altri modi per utilizzare gli smartphone per tracciare malattie altamente infettive, come l’Ebola, per comprendere meglio come si muovono e si diffondono. Utilizzando un componente aggiuntivo economico del telefono chiamato PCR, in grado di etichettare e tracciare gli agenti patogeni nel sangue, le malattie dovrebbero poter essere diagnosticate in poche ore o addirittura in pochi minuti. I dati raccolti verrebbero poi caricati automaticamente dal telefono a un database online dove altri scienziati potrebbero analizzarli. Se si combina questa tecnologia emergente con altre applicazioni esistenti che sono in grado di tracciare elementi come la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, è facile capire come gli smartphone potrebbero presto portare una rivoluzione nelle cure mediche.

  1. Connessione satellitare

Apple firma una nuova rivoluzione nel mondo della telefonia, in arrivo nei prossimi mesi. L’iPhone 13 ha  infatti al suo interno il chip Qualcomm X65 che consentirà  ai nuovi dispositivi della casa di Cupertino di connettersi con i satelliti LEO (Low Earth Orbit), non appena la copertura satellitare Starlink sarà completata. in questo modo sarà possibile sfruttare il segnale satellitare anziché quello dei ripetitori terrestri per connettersi alla rete internet e telefonare, rendendo i dispositivi raggiungibili in qualunque parte del globo.

Offerta smartphone da non perdere

Nei negozi TIM OttimoPiano è attiva una promozione imperdibile: il nuovo Samsung S23 in offerta può essere tuo in 30 comode rate a partire da 27 euro al mese! Con una grande novità: puoi ottenerlo anche portandoci il tuo vecchio smartphone, cui valore verrà scalato dal costo complessivo dello smartphone. Fino al 14 maggio 2023 con il cashback ricevi direttamente da Samsung un rimborso fino a 300,00 per l’acquisto del tuo nuovo smartphone sia che tu l’abbia acquistato cash che in formula rateale.

Il Samsung Galaxy S23 è uno smartphone davvero all’avanguardia, con ottime prestazioni.

Samsung Galaxy S23 monta un processore Android 13, One UI 5.1, ad altissime prestazioni. Il display è da 6.1 pollici, con una risoluzione di 1080 x 2340 e tecnologia Dynamic AMOLED 2X, 10-120Hz, HDR10+

Risulta particolarmente veloce e potente, grazie alla componente hardware SOC Qualcomm SM8550 Snapdragon 8 Gen 2 (4 nm), con 8GB di RAM. La batteria è una 3900 mAH che garantisce ampia autonomia. 

La fotocamera da 50 megapixel con apertura f/1.8 è perfetta per fotografare la tua vita ad alta risoluzione, così come i tuoi sorrisi migliori con la fotocamera frontale da 12mpx.

Il Samsung Galaxy S23, inoltre, è certificato IP68 contro polvere e acqua dolce

Passa subito in uno dei nostri punti vendita TIM a Milano, e passa alla nuove generazione della telefonia con OttimoPiano!

Wiki Smart

OttimoPiano ti porta alla scoperta dell’universo smartphone, una parola alla volta!